La Diana Mini è già un tesoro di per sé… la En Rose Edition lo è ancora di più. L’unica cosa che mi infastidiva (e non poco) era la tracollina in plastica. Sarà stata pure resistente e in tinta, ma decisamente scomoda da arrotolare e mettere in tasca.
Così, sebbene le mie qualità di sarta lascino molto a desiderare (nonostante numerose lezioni da parte di mia nonna e 3 mie zie… TUTTE SARTE!!!) ho deciso di provare a realizzare una tracolla a mano, a tempo perso… mentendo a me stessa, facendo finta che non mi interessasse il risultato. “Ma si, faccio due cuciture intanto che vedo One Piece… se viene bene ok, altrimenti pazienza…!”

Alla fine devo dire che sono piuttosto soddisfatta del risultato.
Come ho fatto? Ho preso materiali di riciclo dal cestino del cucito… una passamaneria verde sopra cui ho cucito un nastrino a fiorellini.
Poi ho comprato due fiocchetti rosa per coprire gli estremi del nastrino, per rifinire il lavoro.
Avrei voluto attaccare la tracolla con dei bottoncini a clip ma poi, nell’eventualità avessi voluto toglierla dalla Diana sarebbe stato impossibile: il passaggio è troppo sottile. Così ho fatto un doppio nodo molto stretto.
Nessuna grossa pretesa, ma alla fine mi pare molto kawaii, quindi come primo tentativo direi che ci siamo…

E ora, prima di andare a medicarmi tutti i buchi che mi sono fatta cucendo… linko questo articolo carinissimo su altri modelli di tracolle DIY che ho trovato sul sito Lomography!
Se ve la sentite, armetevi di pazienza e date un tocco personale alle vostre fotocamere!